La nostra storia

1979

Il Maestro Zen Bernie Tetsugen Glassman (1939-2018), mentre allora era sensei allo Zen Center di Los Angeles, si trasferì nel dicembre 1979 nel Bronx, New York City. Lì, si è prefissato di esplorare la fusione di formazione spirituale e azione sociale, e nel 1980 ha incorporato la Comunità Zen di New York. Allontanandosi dalla formazione zen formale e dall’insegnamento che lui stesso aveva ricevuto e dato fino ad ora, ha continuato a fondare Greyston Bakery come “…Un luogo di inclusione e opportunità. Bernie ha riconosciuto che la gente della comunità del Bronx e, più tardi, del sud-ovest di Yonkers aveva bisogno di posti di lavoro, e così ha aperto le sue porte per fornire lavoro, senza fare domande… Impiegando persone senza riguardo per l’istruzione, la storia lavorativa o le barriere sociali come le competenze linguistiche, la mancanza di casa o l’incarcerazione, e offrendo i servizi di supporto di cui la comunità ha bisogno per prosperare” (dal sito web di Greyston Bakery). Nel 2017, Greyston ha celebrato 35 anni di innovazione sociale, ed è studiato dalle principali università e aziende di tutto il mondo. Da allora Bernie ha ricevuto molti riconoscimenti per il suo lavoro innovativo con Greyston.

1994-2000:
L'inizio

Al 55° compleanno di Bernie, nel gennaio 1994, fece un ritiro a Washington D.C., contemplando la questione di cosa fare per servire coloro che sono rifiutati dalla società, quelli in povertà e quelli con l’AIDS. Al ritorno a casa, ha discusso con sua moglie, Sensei Sandra Jishu Holmes, la sua visione di un contenitore per le persone che vogliono fare un impegno sociale basato sulla spiritualità. Hanno deciso di sviluppare un ordine religioso, l’Ordine dei pacificatori Zen, per rispondere alle sue domande:

“Come portiamo il nostro Zen nella nostra vita? Ma lo zen è la vita. Cosa c’è da portare? E in cosa? Il punto è vedere la vita come un campo di pratica. Ogni aspetto della nostra vita deve diventare pratica. Quali forme possiamo creare nella società moderna che favorirà la visione dell’unicità della vita? Quali sono le forme che renderanno più facile sperimentare l’interconnessione?”.

I tre principi

L’Ordine dei pacificatori Zen doveva essere basato su Tre precetti: Non sapere, portare testimonianza e azioni amorevoli; i precetti del pacificatore, basati sui precetti del buddismo Zen, sono stati articolati dal Insegnanti fondatori della ZPO:Grover Genro Gauntt, Bernie Glassman, Joan Jiko Halifax, Sandra Jishu Holmes, Eve Myonen Marko, Wendy Egyoku Nakao e Pat Enkyo O’Hara. I costruttori di pace Zen erano intenti a sviluppare pratiche e mezzi abili per aiutare le persone a realizzare questi tre principi. Hanno praticato la meditazione in un sito scolastico abbandonato con pietre che formavano uno zendo, e hanno sviluppato regole e procedure per lo ZPO.

Auschwitz​

Nel dicembre 1995, Bernie ed Eve Myonen Marko parteciparono ad una grande conferenza interreligiosa nell’ex campo di sterminio di Auschwitz-Birkenau in Polonia, organizzata dalla famosa attivista buddista e costruttrice di pace Dr. Paula Green e dalla comunità Zen Nipponzan Myohoji. Entrando nel campo, Bernie racconta di essersi sentito sopraffatto da milioni di anime che volevano essere ricordate, e ha deciso di fare un ritiro lì. Eve ha accettato e si è offerta di aiutare a formare il ritiro. Insieme a Jishu e Sensei Andrzej Krawjewski, hanno deciso che il ritiro non doveva riguardare solo l’Olocausto ma la questione più ampia dell'”Altro”; hanno invitato molte voci a partecipare, per immergersi in ciò che la mente razionale non può comprendere, per aiutare le persone a lasciare andare i loro attaccamenti alle loro idee o concetti e sperimentare le cose come sono. Il ritiro di Auschwitz-Birkenau Bearing Witness è diventato da allora uno degli eventi più importanti offerti dagli Zen Peacemakers.

Jishu​

Nel 1996, Sandra Jishu Holmes ha presentato la Via del Consiglio a molti insegnanti della ZPO. Il metodo era stato sviluppato da Roshi Joan Jiko Halifax e dalla Fondazione Ojai, ed era basato sulle pratiche eseguite dalla nazione nativa americana Iroquois. In seguito, la Via del Consiglio è stata resa parte integrante dei Pacificatori Zen.

Riconoscendo che molti gruppi Zen lavorano su un modello di organizzazione verticale, gli Zen Peacemakers hanno sviluppato un altro mezzo abile: i Circoli Zen Peacemaker. Sul modello della Rete di Indra, questi erano concepiti come un’organizzazione orizzontale di cerchi interconnessi, il cui scopo era di realizzare e attualizzare l’unità e l’interdipendenza della vita, dove gli individui si riuniscono per lo studio, il sostegno reciproco e l’azione sociale. Ogni circolo locale determina la sua visione e missione e il suo modo generale di funzionamento.

Nel marzo 1997, lo staff dello ZPO si è trasferito a Santa Fe dove ha acquistato una proprietà accanto all’Upaya Zen Center. Dopo una settimana dal suo arrivo, Sandra Jishu Holmes è morta. Il lavoro sui Villaggi dei pacificatori, di cui si è fatta promotrice, è terminato. Nel 1998, lo staff di Zen Peacemakers si è trasferito a Santa Barbara. Da lì hanno continuato a sostenere gli sforzi degli Zen Peacemakers in tutto il mondo.

Rappacificazione internazionale

Bernie ha spostato la sua attenzione sull’azione sociale laica ispirata dalle sue intuizioni e dalle Tre Tenet, e nel 1999 ha installato Wendy Egyoku Nakao come Abate del Centro Zen di Los Angeles. Poi si spogliò come sacerdote zen, un ruolo che considerava basato sul mantenimento di un tempio buddista zen.

Nel dicembre 2000, Eve Myonen Marko e Bernie Glassman si sono sposati a Santa Barbara, California. Hanno iniziato a concentrarsi sul lavoro internazionale in aree di conflitto, assistendo in varie aree di impegno sociale e sullo sviluppo della ZPO. Hanno tenuto il primo incontro dei membri della ZPO nel 2001 presso la sede della Fondazione Greyston a Yonkers, NY.

Nel 2002 un gruppo si è riunito in Europa per studiare insieme e sviluppare la ZPO europea. Questo gruppo è stato chiamato “Insegnanti Fondatori ZPO d’Europa” ed era composto da Malgosia Braunek (Polonia), Frank De Waele (Belgio), Michel DuBois (Francia), Amy Hollowell (Francia), Andrzej Krajewski (Polonia), Roberto Mander (Italia), Catherine Pagès (Francia), Paul Shoju Schwerdt (Germania), Barbara Salaam Wegmüller (Svizzera) e Roland Yakushi Wegmüller (Svizzera). Heinz-Jürgen Metzger (Germania) si è unito a questo gruppo poco dopo.

Pratica incessante

2003-2010

Nel 2003 lo staff degli Zen Peacemaker si è trasferito a Montague, Massachusetts USA, con l’intenzione di costruire una casa-base per gli Zen Peacemaker, un Istituto Maezumi e la multi-fede House of One People (HOOP). Lex Hixon e Bernie Glassman avevano formato l’idea di una House of One People molti anni prima, per essere la casa delle azioni multi-fede e dei portatori di dharma degli Zen Peacemakers. Nel 2010 Zen Peacemakers ha sponsorizzato un grande simposio di buddisti occidentali impegnati socialmente.Più di 300 persone hanno partecipato e 70 importanti insegnanti Zen e altri insegnanti spirituali hanno presentato i loro lavori e pensieri. La fattoria è diventata il campo di allenamento per il seminario delle Case Zen. Le sfide finanziarie hanno portato alla fine alla vendita della fattoria.

2010-2015

Bernie è tornato a trascorrere un giorno al mese al Greyston di Yonkers, aiutando a sviluppare la sua componente spirituale, a condurre workshop in vari centri affiliati Zen Peacemaker e a prestare servizio volontario in aree di conflitto in tutto il mondo. Era ancora intento a dare vita alla sua visione dei pacificatori Zen.

2016-2017

Nel gennaio 2016, Bernie ha avuto un grave ictus e, concentrandosi sulla sua guarigione, ha affidato la sua visione al nuovo consiglio internazionale e allo staff esecutivo.I costruttori di pace Zen internazionali è stata fondata per continuare questa evoluzione dinamica della pratica spirituale, della testimonianza e dell’azione sociale, e per passare da un’organizzazione basata sul fondatore ad una basata sulla visione. Questa è la nostra storia.

Nota sulle fotografie d’archivio: Molte delle immagini in questa pagina e in tutto il nostro sito web sono state scattate dal fotografo e pacificatore Zen Peter Cunningham, un successore di Bernie Glassman. ZPI è grata per il continuo contributo di Peter nel catturare e documentare la nostra storia e la nostra eredità per oltre trent’anni”.
Zen Peacemakers International
Giornale

1979

Il Maestro Zen Bernie Tetsugen Glassman (1939-2018), mentre allora era sensei allo Zen Center di Los Angeles, si trasferì nel dicembre 1979 nel Bronx, New York City. Lì, si è prefissato di esplorare la fusione di formazione spirituale e azione sociale, e nel 1980 ha incorporato la Comunità Zen di New York. Allontanandosi dalla formazione zen formale e dall’insegnamento che lui stesso aveva ricevuto e dato fino ad ora, ha continuato a fondare Greyston Bakery come “…Un luogo di inclusione e opportunità. Bernie ha riconosciuto che la gente della comunità del Bronx e, più tardi, del sud-ovest di Yonkers aveva bisogno di posti di lavoro, e così ha aperto le sue porte per fornire lavoro, senza fare domande… Impiegando persone senza riguardo per l’istruzione, la storia lavorativa o le barriere sociali come le competenze linguistiche, la mancanza di casa o l’incarcerazione, e offrendo i servizi di supporto di cui la comunità ha bisogno per prosperare” (dal sito web di Greyston Bakery). Nel 2017, Greyston ha celebrato 35 anni di innovazione sociale, ed è studiato dalle principali università e aziende di tutto il mondo. Da allora Bernie ha ricevuto molti riconoscimenti per il suo lavoro innovativo con Greyston.

1994-2000:
L'inizio

Al 55° compleanno di Bernie, nel gennaio 1994, fece un ritiro a Washington D.C., contemplando la questione di cosa fare per servire coloro che sono rifiutati dalla società, quelli in povertà e quelli con l’AIDS. Al ritorno a casa, ha discusso con sua moglie, Sensei Sandra Jishu Holmes, la sua visione di un contenitore per le persone che vogliono fare un impegno sociale basato sulla spiritualità. Hanno deciso di sviluppare un ordine religioso, l’Ordine dei pacificatori Zen, per rispondere alle sue domande:

“Come portiamo il nostro Zen nella nostra vita? Ma lo zen è la vita. Cosa c’è da portare? E in cosa? Il punto è vedere la vita come un campo di pratica. Ogni aspetto della nostra vita deve diventare pratica. Quali forme possiamo creare nella società moderna che favorirà la visione dell’unicità della vita? Quali sono le forme che renderanno più facile sperimentare l’interconnessione?”.

I tre principi

L’Ordine dei pacificatori Zen doveva essere basato su Tre precetti: Non sapere, portare testimonianza e azioni amorevoli; i precetti del pacificatore, basati sui precetti del buddismo Zen, sono stati articolati dal Insegnanti fondatori della ZPO:Grover Genro Gauntt, Bernie Glassman, Joan Jiko Halifax, Sandra Jishu Holmes, Eve Myonen Marko, Wendy Egyoku Nakao e Pat Enkyo O’Hara. I costruttori di pace Zen erano intenti a sviluppare pratiche e mezzi abili per aiutare le persone a realizzare questi tre principi. Hanno praticato la meditazione in un sito scolastico abbandonato con pietre che formavano uno zendo, e hanno sviluppato regole e procedure per lo ZPO.

Auschwitz​

Nel dicembre 1995, Bernie ed Eve Myonen Marko parteciparono ad una grande conferenza interreligiosa nell’ex campo di sterminio di Auschwitz-Birkenau in Polonia, organizzata dalla famosa attivista buddista e costruttrice di pace Dr. Paula Green e dalla comunità Zen Nipponzan Myohoji. Entrando nel campo, Bernie racconta di essersi sentito sopraffatto da milioni di anime che volevano essere ricordate, e ha deciso di fare un ritiro lì. Eve ha accettato e si è offerta di aiutare a formare il ritiro. Insieme a Jishu e Sensei Andrzej Krawjewski, hanno deciso che il ritiro non doveva riguardare solo l’Olocausto ma la questione più ampia dell'”Altro”; hanno invitato molte voci a partecipare, per immergersi in ciò che la mente razionale non può comprendere, per aiutare le persone a lasciare andare i loro attaccamenti alle loro idee o concetti e sperimentare le cose come sono. Il ritiro di Auschwitz-Birkenau Bearing Witness è diventato da allora uno degli eventi più importanti offerti dagli Zen Peacemakers.

Jishu​

Nel 1996, Sandra Jishu Holmes ha presentato la Via del Consiglio a molti insegnanti della ZPO. Il metodo era stato sviluppato da Roshi Joan Jiko Halifax e dalla Fondazione Ojai, ed era basato sulle pratiche eseguite dalla nazione nativa americana Iroquois. In seguito, la Via del Consiglio è stata resa parte integrante dei Pacificatori Zen.

Riconoscendo che molti gruppi Zen lavorano su un modello di organizzazione verticale, gli Zen Peacemakers hanno sviluppato un altro mezzo abile: i Circoli Zen Peacemaker. Sul modello della Rete di Indra, questi erano concepiti come un’organizzazione orizzontale di cerchi interconnessi, il cui scopo era di realizzare e attualizzare l’unità e l’interdipendenza della vita, dove gli individui si riuniscono per lo studio, il sostegno reciproco e l’azione sociale. Ogni circolo locale determina la sua visione e missione e il suo modo generale di funzionamento.

Nel marzo 1997, lo staff dello ZPO si è trasferito a Santa Fe dove ha acquistato una proprietà accanto all’Upaya Zen Center. Dopo una settimana dal suo arrivo, Sandra Jishu Holmes è morta. Il lavoro sui Villaggi dei pacificatori, di cui si è fatta promotrice, è terminato. Nel 1998, lo staff di Zen Peacemakers si è trasferito a Santa Barbara. Da lì hanno continuato a sostenere gli sforzi degli Zen Peacemakers in tutto il mondo.

Rappacificazione internazionale

Bernie ha spostato la sua attenzione sull’azione sociale laica ispirata dalle sue intuizioni e dalle Tre Tenet, e nel 1999 ha installato Wendy Egyoku Nakao come Abate del Centro Zen di Los Angeles. Poi si spogliò come sacerdote zen, un ruolo che considerava basato sul mantenimento di un tempio buddista zen.

Nel dicembre 2000, Eve Myonen Marko e Bernie Glassman si sono sposati a Santa Barbara, California. Hanno iniziato a concentrarsi sul lavoro internazionale in aree di conflitto, assistendo in varie aree di impegno sociale e sullo sviluppo della ZPO. Hanno tenuto il primo incontro dei membri della ZPO nel 2001 presso la sede della Fondazione Greyston a Yonkers, NY.

Nel 2002 un gruppo si è riunito in Europa per studiare insieme e sviluppare la ZPO europea. Questo gruppo è stato chiamato “Insegnanti Fondatori ZPO d’Europa” ed era composto da Malgosia Braunek (Polonia), Frank De Waele (Belgio), Michel DuBois (Francia), Amy Hollowell (Francia), Andrzej Krajewski (Polonia), Roberto Mander (Italia), Catherine Pagès (Francia), Paul Shoju Schwerdt (Germania), Barbara Salaam Wegmüller (Svizzera) e Roland Yakushi Wegmüller (Svizzera). Heinz-Jürgen Metzger (Germania) si è unito a questo gruppo poco dopo.

Pratica incessante

2003-2010

Nel 2003 lo staff degli Zen Peacemaker si è trasferito a Montague, Massachusetts USA, con l’intenzione di costruire una casa-base per gli Zen Peacemaker, un Istituto Maezumi e la multi-fede House of One People (HOOP). Lex Hixon e Bernie Glassman avevano formato l’idea di una House of One People molti anni prima, per essere la casa delle azioni multi-fede e dei portatori di dharma degli Zen Peacemakers. Nel 2010 Zen Peacemakers ha sponsorizzato un grande simposio di buddisti occidentali impegnati socialmente.Più di 300 persone hanno partecipato e 70 importanti insegnanti Zen e altri insegnanti spirituali hanno presentato i loro lavori e pensieri. La fattoria è diventata il campo di allenamento per il seminario delle Case Zen. Le sfide finanziarie hanno portato alla fine alla vendita della fattoria.

2010-2015

Bernie è tornato a trascorrere un giorno al mese al Greyston di Yonkers, aiutando a sviluppare la sua componente spirituale, a condurre workshop in vari centri affiliati Zen Peacemaker e a prestare servizio volontario in aree di conflitto in tutto il mondo. Era ancora intento a dare vita alla sua visione dei pacificatori Zen.

2016-2017

Nel gennaio 2016, Bernie ha avuto un grave ictus e, concentrandosi sulla sua guarigione, ha affidato la sua visione al nuovo consiglio internazionale e allo staff esecutivo.I costruttori di pace Zen internazionali è stata fondata per continuare questa evoluzione dinamica della pratica spirituale, della testimonianza e dell’azione sociale, e per passare da un’organizzazione basata sul fondatore ad una basata sulla visione. Questa è la nostra storia.

Nota sulle fotografie d’archivio: Molte delle immagini in questa pagina e in tutto il nostro sito web sono state scattate dal fotografo e pacificatore Zen Peter Cunningham, un successore di Bernie Glassman. ZPI è grata per il continuo contributo di Peter nel catturare e documentare la nostra storia e la nostra eredità per oltre trent’anni”.
Zen Peacemakers International
Giornale